Home Camere Servizi Colazione Foto Listino Offerte Dove siamo Contatti
Hotel Ambasciata Riccione
Preventivo

Santarcangelo di Romagna.

Santarcangelo di Romagna La grande quantità di reperti ritrovati sul territorio di Santarcangelo di Romagna testimonia la presenza di insediamenti umani nell'epoca preistorica e durante il periodo Villanoviano. Ma è a partire dall'epoca romana che si assiste ad una colonizzazione più estesa, quando, nel 268 a.C., i suoi terreni vengono annessi alla colonia di Ariminum.

La vicinanza a due importanti assi viari quali la Via Emilia e la Via Aretina o Iter Tiberium (attualmente identificabile con la via Marecchiese che collega la Romagna alla Toscana) favorirono il popolamento del territorio.

Dalla Rocca Malatestiana a Piazza Ganganelli.

Arco Ganganelli a Santarcangelo di Romagna Durante il lungo periodo delle invasioni barbariche, culminato con il dominio dei Longobardi, il sistema economico di Santarcangelo subì profonde mutazioni, anche se continuò a mantenere la funzione di centro civile e, con l'avvento del Cristianesimo, religioso.

Un Castrum Sancti Arcangeli è documentato già dal 1037 ed a quest'epoca risale la prima cinta muraria, la più interna, visibile nei pressi della Porta del Campanone Vecchio.

Nella seconda metà del XIII secolo il Castello si assoggetta a Rimini; è in questo periodo che Santarcangelo inizia a legare le proprie vicende ai Malatesta che, con Carlo Malatesta, consolidano, nel XIV secolo, il proprio potere sul borgo.

Nel corso di un secolo e mezzo Santarcangelo conosce un periodo di grande crescita urbanistica, iniziato con Carlo che provvede a costruire la nuova Rocca (1386) e proseguito con Sigismondo, che nel 1447 amplia l'edificio e dota la cittadina di un nuovo perimetro di mura. Sotto i Malatesta ha luogo una grande ripresa dell'economia, specie dell'agricoltura e del commercio, testimoniata anche dall'importanza e dal numero di fiere che si svolgono nel posto.

Nel 1462 i Montefeltro riescono ad impadronirsi del Castello.

Cesare Borgia, il Valentino, ebbe Santarcangelo tra i suoi possedimenti dal 1500 al 1503. Nei due anni successivi, come per la maggior parte dei paesi del territorio riminese, la cittadina viene sottoposta ai Veneziani. In seguito torna in seno alla Chiesa, che la affida a diverse signorie, tra cui gli Zampeschi di Forlimpopoli e gli Sforza Pallavicini; Santarcangelo fu feudo di quest'ultima famiglia per circa un secolo, a partire dal 1548.

Nel 1621, per intercessione di Papa Gregorio XV, la Via Emilia viene deviata da San Vito verso Santarcangelo: ciò aumenta notevolmente le possibilità di espansione e commercio della cittadina.

Nel 1769 diventa papa il cardinale santarcangiolese Lorenzo Ganganelli, che assume il nome di Clemente XIV: fu costui il Pontefice che abolì l'ordine dei Gesuiti e che fu mecenate ed amico di famosi teatranti.

Dopo il dominio Napoleonico, dal 1797 al 1815, e la restaurazione del governo dello Stato della Chiesa, Papa Leone XII concede ufficialmente a Santarcangelo il titolo di "Città".

Ogni anno, Santarcangelo ospita un'importante manifestazione teatrale d'avanguardia (Santarcangelo dei Teatri) nei mesi di maggio e giugno, mentre in novembre l'intera città si veste a festa per onorare il proprio patrono, San Martino, con la storica ed imponente "Fiera dei Becchi", festa che dura una settimana.

Photogallery.

Camera Hotel Ambasciata Riccione Bagno privato Camera Hotel Ambasciata Panorama Riccione esterno buffet colazione

Offerte.

Chiedi un preventivo!

Per pernottamento e prima colazione.

Campi con asterisco obbligatori.

Nome e cognome *

Email *

Località

Telefono

Testo della comunicazione *

Autorizzazione trattamento dati personali

Leggi l'informativa sulla Privacy

Invia Reset

Riviera Romagnola.

La Riviera Romagnola è da sempre il simbolo dell'estate per coloro che non vedono l'ora di trascorrere le vacanze al mare, in uno degli alberghi della costa adriatica. Perché gli hotel della Riviera rappresentano l'ideale più autentico di vacanze in Romagna.  »

Attrazioni turistiche Riccione Entroterra


 
Copyright © Hotel Ambasciata - Tutti i diritti riservati   |    Privacy policy   |    Cookie Torna a inizio pagina